Cerca e consulta articoli.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Finanziamenti
immobiliare
Legislazione
Nostri servizi
Visure on-line

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Il conto corrente non pignorabile “automaticamente” si perfeziona con bitcoin (100% non pignorabili) e rendimenti giornalieri

Il conto corrente non pignorabile si perfezziona cambio immediato euro bitcoin e viceversa, carta per prelevare contanti e rendimenti fino allo 0,32% giornaliero

I tuoi soldi che hai sul conto corrente che sono stati già tassati(numerosi volte) possono essere messi al sicuro in un conto non pignorabile automaticamente, e fuori dai controlli automatici del “grande fratello”

Aprire un conto corrente all’estero, o anche un conto deposito, è un’operazione completamente lecita che può essere eseguita, seguendo in modo scrupoloso la normativa vigente, da qualsiasi risparmiatore che può decidere di custodire il proprio denaro in un conto estero per sfruttare condizioni più favorevoli o procedere con specifici investimenti.

I soggetti che detengono un conto corrente all’estero non sono obbligati ad includerlo nella dichiarazione dei redditi se vengono rispettati alcuni precisi limiti per quanto riguarda il saldo e la consistenza media.

Non c’è l’obbligo di monitoraggio fiscale e, quindi, di dichiarazione quando:

il saldo del conto corrente aperto presso una banca estera non supera il valore di 15.000 (quindicimila) Euro durante tutto l’anno di imposta di riferimento della dichiarazione dei redditi

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

la consistenza media del conto non supera i 5.000 (cinquemila) Euro durante tutto l’anno di imposta di riferimento della dichiarazione dei redditi. In questo caso, il contribuente non dovrà effettuare il pagamento dell’imposta fissa sul conto corrente estero (Ivafe euro 34,20)

Nel caso vengano superati questi limiti: va dichiarato e tale dichiarazione va inserita in un preciso quadro della dichiarazione dei redditi denominato RW.

Il sistema governativo e alla ricerca disperata di soldi, i tuoi risparmi potrebbero essere oggetto di verifica del nuovo risparmiometro.

I soldi dei conti in banca, i depositi, le carte di credito di tutti noi, potranno essere usati dall’amministrazione fiscale, a prescindere dalle nostre ricchezze, dal fatto di essere lavoratori autonomi o pensionati, piccoli o grandi contribuenti, per presumere che, avendo risparmiato ‘troppo’ rispetto a quello che dichiariamo, siamo degli evasori.

Fino a prova contraria, certo.

Ma la prova contraria dovremo fornirla noi, stando attenti a tenere tutta la documentazione necessaria a fronteggiare le accuse dell’algoritmo e magari preferendo alla fine giungere a una transazione con l’erario piuttosto che sobbarcarci la fatica di un processo ad armi impari.

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Il risparmiometro

opera infatti attraverso un software che verifica lo scostamento tra i risparmi e il reddito denunciato. Se il software dà segnale di allarme, l’Agenzia sarà legittimata a contestarci un debito di imposta.

Il risparmiometro si applica infatti a tutti i contribuenti e la selettività dipende solo dalla corrispondenza tra astratti criteri di incongruenza e il metodo automatico (algoritmico, come si dice al giorno d’oggi) di verifica a cui possiamo essere tutti sottoposti.

I benevoli la chiamano lotta all’evasione.
Noi affermiamo sembra invece un enorme conflitto di interessi di uno Stato che non sa più cosa inventarsi per racimolare i soldi che promette: governi affamati di soldi chiedono alla loro stessa amministrazione di assicurare in ogni modo e a ogni costo la caccia alle risorse necessarie a mantenere il consenso necessario alla loro sopravvivenza.

Un conto corrente è certamente il bene più appetibile per un creditore: il pignoramento di somme di denaro è, infatti, quanto di più certo possa esserci per recuperare i soldi indicati in una sentenza di condanna, in un decreto ingiuntivo o in un assegno scoperto. Ma non tutti i conti correnti sono pignorabili. In passato abbiamo parlato, ad esempio, di come sia difficile, per il creditore, pignorare il conto presso Paypal e di quali siano le tecniche dei debitori per evitare il pignoramento in banca.

Conto corrente non pignorabile automaticamente

In questo articolo parleremo invece del conto bitcoin, la nuova moneta telematica che si usa nelle transazioni tramite internet e di come essi non siano pignorabili.

Il bitcoin è il figlio perfetto di Internet del quale ha ereditato molte caratteristiche, ponendo delle questioni giuridiche che sono ancora oggi molto dibattute.

Se volessimo trovare nel mondo reale qualcosa di simile potremmo azzardare un paragone con le raccolte punti delle carte fedeltà. Tutti sappiamo come funzionano: facciamo degli acquisti a fronte dei quali ci vengono riconosciuti dei punti che sono caricati sulla nostra carta fedeltà, poi li possiamo utilizzare per l’acquisto di beni e servizi. La logica del bitcoin non è molto diversa.

Chi partecipa attivamente al circuito (quelli che nelle raccolte punti fanno la spesa) mette a disposizione una parte delle capacità di elaborazione del suo computer per garantire il funzionamento e la sicurezza del sistema. A fronte di questo, in modo più o meno casuale, viene ricompensato con dei bitcoin che può spendere per acquistare beni e servizi da chi li accetta come forma di pagamento.

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Veniamo ora alle differenze. In primo luogo non esiste un ente centrale che controlla il network. Si parla, infatti, di un sistema distribuito.
In secondo, i bitcoin possono essere acquistati (hanno un cambio molto volatile, ma esistono delle società che convertono tutte le valute) cosa che non vale normalmente per le raccolte a punti. Per potere partecipare al circuito si deve disporre un wallet, l’equivalente della carta fedeltà, che però ha delle caratteristiche piuttosto particolari.

La prima è l’anonimato, perché il borsellino elettronico si presenta sotto forma di una stringa in media di 33 caratteri alfanumerici (per esempio 175tWzm8K3S7NkH4Zx7hewFZLQrcZv245W) e non contiene alcun riferimento al proprietario. La seconda è la possibilità di averne infiniti. La terza è che può trovarsi ovunque dentro e fuori da Internet.

Per operare con il proprio wallet si usa una chiave privata, diciamo un password segreta, con la quale si autorizzano i trasferimenti. La validità delle transazioni è garantita dal sistema stesso, poiché i partecipanti attivi (quelli che fanno la spesa nel mondo reale) diventano i “nodi” della rete, che verificano la correttezza dei trasferimenti attraverso un sistema chiamato “catena dei blocchi”. Di fatto esso tiene traccia in modo pubblico e trasparente di tutte le transazioni avvenute tra i diversi wallet.

Le disposizioni di trasferimento sono irrevocabili. Teniamo presente che il bitcoin non è un caso unico, esistono altre cosiddette cryptovalute, così chiamate perché basate su sistemi di crittografia a chiavi pubbliche e private. Molti dicono che il loro successo sia dipeso dallo sviluppo della criminalità informatica, poiché le garanzie di anonimato e l’assenza di un ente centrale di controllo, rendono estremamente difficile rintracciare gli utilizzatori.

È vero che un “conto corrente” di bitcoin non può essere pignorato? Perché?

Probabilmente dal punto di vista giuridico si può fare, ma realizzarlo nella pratica è molto difficile.

In primo luogo si deve sapere che il soggetto ha un wallet, e l’unico che può fornirci questa informazione è lui. Ammesso e non concesso che riuscissimo a scoprire quale sia esattamente il codice che identifica il suo borsellino elettronico dovremmo poi entrarne in possesso.

Se siamo fortunati potremmo trovarlo pignorando i suoi dispositivi elettronici, ma se, come sarebbe logico, ha fatto un backup altrove, egli potrà riprendere a operare attraverso un altro dispositivo. Non esistendo un ente di controllo centrale nessuno piò impedirlo né esiste un soggetto presso cui effettuare il pignoramento presso terzi. Infine, per potere disporre dei bitcoin, dovrebbe essere così gentile da rivelarci la chiave privata.

Che cos’è Crypto Revolution?
Crypto Revolution è una società registrata in Europa con sede a Klagenfurt in Austria.

Ciò porta certezza giuridica, sia per l’azienda che per utenti e partner.

La base è un portafoglio con uno scambiatore integrato. FIAT (EUR), Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) ed Crypto Revolution possono attualmente essere scambiati. Ulteriori attività sono pianificate. Il processo di scambio è istantaneo e si svolge in tempo reale.

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Il sistema si basa su un token interno, il “token Crypto Revolution”. Il “token Crypto Revolution” è un token ERC-20 basato su Ethereum e funziona (principalmente) come token di utilità.
Gli utenti vengono premiati per il mantenimento dei valori in azienda. Tenendo token bonus, gli individui e le aziende possono diventare semplici, veloci e completamente automatizzati, parte delle transazioni di Exchange e altre aree interessanti.

Crypto Revolution paga un bonus giornaliero fino allo 0,32%.

Vantaggi del nuovo conto

Con Crypto Revolution Car Program, gli utenti del portafoglio Crypto Revolution possono noleggiare un’auto a lungo termine senza molta burocrazia e nessun controllo del credito.
Con Real Estate Clouds, Crypto Revolution intende rendere il tradizionale mercato immobiliare internazionale accessibile ai suoi partecipanti all’interno del suo sistema di economia cloud.
Crypto Revolution POS System è la soluzione per i rivenditori che vogliono accettare pagamenti in criptovaluta.
Con la carta di credito in co-branding pianificata (Crypto Revolution Card), pagare con le criptovalute è un gioco da ragazzi.

Come vengono realizzati i profitti?

– Combinando le transazioni di scambio e trading, Crypto Revolution è in grado di generare capitale per clienti e aziende da due aree.
– L’attenzione si concentra sulle transazioni di scambio (scambio di valute e criptovalute). Lo scambio Crypto Revolution è già utilizzato da diverse aziende come prodotto white label.
– Parte del profitto deriva anche dal trading di risorse digitali.
– Ulteriori profitti si ottengono attraverso collaborazioni nel settore automobilistico, come ad esempio con il Programma auto (Crypto Revolution Car Program) e anche il Programma immobiliare (Crypto Revolution Real Estate Clouds).
– Ulteriori entrate vengono generate quando l’ecosistema viene espanso attraverso l’introduzione della carta di credito crittografica (Crypto Revolution Card), l’integrazione del commerciante tramite terminali POS (Crypto Revolution POS System), l’implementazione di Crypto Revolution Travel (prenotazione voli, viaggi, hotel, ecc.) E l’apertura di un mercato.
– Ci sono anche attività nel campo dell’agricoltura e dei metalli preziosi (oro).

Come posso utilizzare un credito di bitcoin? Ci puoi fare qualche esempio?

Nonostante molti credano che i bitcoin servano soltanto per attività illecite, è invece possibile acquistare qualsiasi cosa

 

Funzionalità Crypto Revolution
Premiato come “Miglior fornitore di servizi di crittografia” (Next Block Guru Awards).

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Azienda registrata in Europa con sede in Austria.

Opzione di deposito con carta di credito.

Possibili depositi SEPA in valute FIAT (EUR).

Scambio immediato di FIAT in criptovalute e criptovalute tra di loro.

Gestione intuitiva e facile.

Il pagamento, il trasferimento e lo scambio vengono effettuati immediatamente – Instant-Change lo rende possibile.

Pagamenti bonus giornalieri fino allo 0,32% per detenere token bonus Crypto Revolution.

I pagamenti sono possibili in qualsiasi momento.

Lucrativo programma di raccomandazioni.

Car Program (programma auto con noleggio a lungo termine senza controllo del credito)

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

Nuvole immobiliari mondiali (Real Estate Clouds).

Entrate dal proprio scambiatore di etichette bianche.

Cooperazione con partner commerciali qualificati.

Prossimamente: carta di credito (Crypto Credit Card), pagamenti SEPA, connessione del rivenditore tramite sistema POS (Point of Sale) e programma di viaggio (voli, viaggi, hotel).

L’articolo Il conto corrente non pignorabile “automaticamente” si perfeziona con bitcoin (100% non pignorabili) e rendimenti giornalieri proviene da #Adessonews Finanziamenti Agevolazioni Norme e Tributi.

Powered by WPeMatico

Agevolazioni - finanziamenti - immobiliare

Visure on-line - Legislazione civile e fiscale

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell'articolo.

Per richiedere la rimozione dell'articolo clicca qui

Open chat
1
Ciao posso aiutarti?
Finanziamenti e agevolazioni personali e aziendali.
Utilizza questa chat per richiedere informazioni o l'attivazione di un finanziamento e/o agevolazione.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: